In due parole...

Come Domenico vogliamo manifestare e proclamare con la nostra vita e la nostra parola, la misericordia di Dio, la liberazione e la riconciliazione di tutti gli uomini in Gesù Cristo.

Login

Errore
  • JUser::_load: Unable to load user with id: 98
Home » Notizie » Bollettino » Io rilego ... tu rileggi
A+ R A-
Io rilego, tu rileggi" Laboratorio di lettura e rilegatura per ragazzi

2-6 luglio 2012

– Fondi, Cortile dell'Aquinate-


Romanzo, racconto, fiaba, fumetti, giallo, libro di poesia, novella, diario... Siamo ormai abituati a essere circondati dai libri.

"Un libro, scriveva Tahr Ben Jelloun, è l'inizio d'un viaggio"... Vivere un viaggio attraverso la storia del libro : ecco l'invito lanciato a un gruppo di bambini da 7 a 12 anni. Durante una settimana, abbiamo accolto una ventina di bambini al centro culturale "il Cortile dell'Aquinate", alla scoperta del libro nella sua forma e nel suo contenuto.

Un'epoca al giorno! Abbiamo iniziato la nostra esplorazione nel fondo delle caverne preistoriche, primissimi "fumetti" su pietra. I ragazzi hanno scoperto qualche tecnica dell'arte parietale e hanno dipinto una grotta. Il viaggio si proseguiva nel Antichità : mentre suor Ginevra introduceva i bambini alla scrittura dei sumeri su tavolette d'argilla, suor Thérèse-Marie insegnava loro a decifrare i geroglifici dell'Egitto. Un gruppetto di giovani volontari ci hanno offerto un aiuto prezioso durante tutti questi giorni (grazie Valeria, Davide, Claudia, Alessia, Chiara!! Grazie anche alle mamme che si sono generosamente unite al gruppo).

Il secondo giorno, siamo entrati nell'affascinante mondo della calligrafia medievale. Come i monaci nel loro scriptorium, i bambini hanno provato a scrivere con la penna e hanno dipinto la loro prima miniatura. Ma i secoli passano e già Gutenberg rivoluziona il mondo del libro con la diffusione della stampa!! I due giorni seguenti sono stati consacrati alla fabbricazione di un libro : rilegatura, creazione di una copertina ... ecco , il libro è fatto ! Bisognava ancora riempire queste pagine rimaste bianche ... Era lo scopo dell'ultimo giorno : diventare un cantastorie. Di solito, i bambini hanno l'abitudine di sentire dei racconti. Ma questa volta, toccava a loro scrivere il loro proprio racconto : principesse, streghe rosse, nani malefici, boschi incantati, palazzi strani nel fondo dell'oceano. Con tutti questi ingredienti, i scrittori in erba hanno inventato la loro propria storia facendo fiducia alla loro fantasia.

Il pomeriggio, i bambini che lo desideravano potevano tornare al Cortile per leggere in biblioteca o finire le attività iniziate la mattina. Avevano anche la possibilità di portare i fratelli o amici che non erano iscritti. Un modo per invitare altri a iniziare, anche loro, il viaggio nell'universo del libro ...

Suor Amélie

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.