In due parole...

Come Domenico vogliamo manifestare e proclamare con la nostra vita e la nostra parola, la misericordia di Dio, la liberazione e la riconciliazione di tutti gli uomini in Gesù Cristo.

Prossimi eventi

Dal deserto al giardino Per vivere insieme la quaresima dalle15.30 alle 17.30   Sabato... Leggi tutto..
L'uomo cerca l'uomo Incontri con suor M. Elena Francesca Ascoli o.p. mercoledì... Leggi tutto..

Login

Errore
  • JUser::_load: Unable to load user with id: 101
Home » Predicazione » Vergine del Rosario
A+ R A-

Vergine del Rosario

6246377212 ea7669654e

Il 7 ottobre celebriamo la Beata Vergine del Rosario che consacra così il mese di ottobre al rosario. È un'occasione per riprendere questa preghiera semplice che a volte sembra troppo ripetitiva e detta in modo sbrigativo. Senza pretendere «dire tutta la corona», il rosario può accompagnarci per strada, andando a lavorare, a studiare, facendo la fila ... Possiamo soffermarci su un mistero, quello che ci colpisce di più in quel giorno. È una preghiera che invita a fissare il cuore in Cristo e dà un'altra prospettiva sulla nostra vita e sul mondo, siamo parte di una storia di salvezza.

In questo mese, ci è dato di vivere ricchi eventi ecclesiali: la celebrazione dei 50 anni del Concilio Vaticano II e il Sinodo dei vescovi per la nuova evangelizzazione, dove si guarda al passato per meglio accogliere e rispondere al futuro. Oggi come ieri Maria si presenta come colei che accompagna la Chiesa nel suo cammino. Possiamo essere resi conformi al suo Figlio di cui contempliamo i misteri della vita. "Totalmente dipendente da Dio e tutta orientata verso di lui per lo slancio della sua fede, Maria, accanto a suo Figlio, è l'icona più perfetta della libertà e della liberazione dell'umanità e del cosmo. E' a lei che la Chiesa, di cui ella è madre e modello, deve guardare per comprendere il senso della propria missione nella sua pienezza" (Libertà cristiana e liberazione, 97).

Sr Catherine Elisabeth

Sr Catherine Elisabeth

"Noi crediamo che la grazia di Dio consiste proprio in questo suo volersi lasciar conquistare dall'uomo, in questo suo consegnarsi, per così dire, a lui. Dio vuole entrare nel mondo che è suo, ma vuole farlo attraverso l'uomo: ecco il mistero della nostra esistenza. Dio entra là dove lo si lascia entrare. " (Martin Buber, Il cammino dell'uomo)

Altro in questa categoria: « San Domenico Premio Nobel »

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.