In due parole...

Come Domenico vogliamo manifestare e proclamare con la nostra vita e la nostra parola, la misericordia di Dio, la liberazione e la riconciliazione di tutti gli uomini in Gesù Cristo.

Login

Home » Media » Abbiamo visto... » La sposa promessa
A+ R A-

sposa promessa rece

Un film che ci trasporta in un altro mondo: quello dei ebrei chassidim con la sua vita scandita da riti. La camera ci accompagna con giochi di flou e di piani medi. La protagonista è Shira, diciottenne, che all'inizio del film sbircia per la prima volta il suo fidanzato e la previsione dell'incontro organizzato per un altro giorno. Un dramma però sconvolge questa giovane quando la sua sorella muore mettenda al mondo un bambino, Mordechai. Per non rischiare di essere separata dal nipotino, la madre propone al genero di risposarsi con Shira. Colmare il vuoto è i titolo inglese. Quanti vuoti si dovranno colmare? Forse il più grande è quello de la madre che sembra incolmabile. Il film ci mostra l'evolvere di questa ragazza presa tra il desiderio di fare come tutte le ragazze e sposare uno coetaneo e quello che percepisce come il suo dovere: sposare il suo cognato. In questo film se la madre è quella che fa pressione sulla figlia,  il padre, il rabbino e soprattutto il cognato cercano di farla andare fino in fondo a quello che è e che vuole. Una scelta veramente travagliata fino alla fine. Loro due forse avranno avuto il coraggio di affrontare il loro vuoto e di andare avanti.

 

 

Sr Catherine Elisabeth

Sr Catherine Elisabeth

"Noi crediamo che la grazia di Dio consiste proprio in questo suo volersi lasciar conquistare dall'uomo, in questo suo consegnarsi, per così dire, a lui. Dio vuole entrare nel mondo che è suo, ma vuole farlo attraverso l'uomo: ecco il mistero della nostra esistenza. Dio entra là dove lo si lascia entrare. " (Martin Buber, Il cammino dell'uomo)

Video

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.