In due parole...

Come Domenico vogliamo manifestare e proclamare con la nostra vita e la nostra parola, la misericordia di Dio, la liberazione e la riconciliazione di tutti gli uomini in Gesù Cristo.

Login

Home » Predicazione » Seconda Domenica di Avvento
A+ R A-

USCIRE DALLA CRISI


 

Si sente ultimamente risuonare un po' dappertutto, non solo alla televisione o alla radio, ma anche nei nostri discorsi quotidiani, una parola che ci affligge e ci preoccupa sempre di più: CRISI. Ma come non parlarne, quando la situazione è così evidente e ci tocca così da vicino? Eppure c'è una crisi ancor più profonda ed allarmante di quella economica: è quella che il papa ha chiamato "desertificazione spirituale". Una crisi di fede, che porta inevitabilmente con sé un vuoto di senso, un disorientamento generale riguardo ai valori, a ciò che è buono e bello per la nostra vita. Ce ne sarebbero a sufficienza di motivi per piangersi addosso, ma, se ripensiamo un po' alla nostra vita e alle nostre esperienze, sappiamo che in ogni crisi si apre una possibilità nuova di vita. Ed è questo, mi pare, il messaggio di questa seconda domenica d'Avvento.Così come, più di duemila anni fa, la parola di DioDeserto fiorito settembre 2101 111 venne (cadde) su Giovanni, figlio di Zaccaria, nel deserto, (Lc 3,2) oggi vuole farsi udire da noi, uomini e donne sicuramente più chiassosi e distratti, ma non meno desiderosi di aggrapparci a ciò che nella vita veramente conta, di camminare su una via diritta e sicura.Nel "deserto contemporaneo" della nostra società, nei nostri personali deserti interiori, si può aprire una nuova possibilità, una via per uscire dalla crisi. È proprio lì che oggi Dio ci attende e ci vuole incontrare, per mostrarci il suo splendore e condurci con gioia alla luce della sua gloria (Bar 5, 3.9).

sr Enrica

sr Enrica

Della comunità di Ganghereto,
studio filosofia all'Università di Perugia.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.