In due parole...

Come Domenico vogliamo manifestare e proclamare con la nostra vita e la nostra parola, la misericordia di Dio, la liberazione e la riconciliazione di tutti gli uomini in Gesù Cristo.

Prossimi eventi

Dal deserto al giardino Per vivere insieme la quaresima dalle15.30 alle 17.30   Sabato... Leggi tutto..
L'uomo cerca l'uomo Incontri con suor M. Elena Francesca Ascoli o.p. mercoledì... Leggi tutto..

Login

Home » Predicazione » I santi della porta accanto
A+ R A-
E dunque, Signore, 
non guardare ai nostri peccati, 
ai nostri quotidiani tradimenti, 
a tutte queste viltà segrete e palesi, 
ma guarda alla fede di tutti i giusti della terra: 
ai giusti di qualunque religione e fede, 
ai giusti senza nome, silenziosi e umili, 
uomini e donne di cui nessuno 
ha mai avvertito che neppure esistessero 
e invece il loro nome era scritto sul tuo Libro: 
gente che incontravamo per via 
e neppure salutavamo, 
e loro invece ti salutavano 
e pregavano per te e tu non sapevi: 
qualcuno che abitava in periferia, 
altri, nei campi, gente del deserto: 
il portinaio di qualche monastero, 
una madre, la quale ha solamente dato, 
e un altro che è riuscito a perdonare.
Signore, sono costoro che ti rendono gloria 
a nome dell’intero creato, 
a nome di tutto il genere umano: 
moltitudine che mai nessuno riesce a numerare: 
Signore, guarda a tutti coloro 
che non sanno neppure se esisti 
e chi sia il tuo Cristo (forse per causa nostra) 
e invece sono vissuti per la giustizia 
e la verità e la libertà e l’amore… 
per queste cose hanno attraversato 
il mare della grande tribolazione: 
hanno subito chi la deportazione e l’esilio, 
chi le feroci torture e il lungo carcere; 
e altri sono stati fatti sparire 
come se non fossero mai esistiti 
sulla faccia della terra: 
bambini, donne e sacerdoti, 
e molti, moltissimi uomini del sindacato; 
e altri che hanno sopportato 
ogni avvilimento e disprezzo 
e oblio perfino dalle proprie chiese: 
sono essi i tuoi santi 
che ora compongono la “mistica rosa” 
del tuo paradiso, 
uomini e donne a te carissimi 
fra gli stessi santi dei nostri calendari: 
sono loro a comporre anche la tua gioia, 
la grande festa nei cieli. 
Amen.
 
David Maria Turoldo

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.